Distribuzione del farmaco Stampa

Distribuzione del farmaco: la norma non sempre è chiara

Può un farmacista spedire un farmaco veterinario se non ha la ricetta veterinaria in originale ma solo il fax?

Il problema è sicuramente di interesse sia per i medici veterinari che per chi opera nella distribuzione del farmaco veterinario nel rispetto delle esigenze terapeutiche e di operatività sul territorio.

Ecco perché l'Ordine dei Farmacisti di Torino ha scritto una nota ai grossisti del Piemonte chiedendo di fare chiarezza, con il parere del Ministero della Salute, su una "prassi invalsa presso alcuni grossisti autorizzati alla vendita diretta in base all'articolo 70, comma 2 dei Dlgs 193/2006 di procedere alla dispensazione dei medicinali veterinari assoggettati a ricetta non ripetibile in triplice copia di cui all'art. 76, commi 3, 5, e art. 77 del Dlgs 193/2006 in seguito a presentazione non di una ricetta in originale, bensì di una sua copia inviata a mezzo fax".

Fonte @mvioggi