Farmaco venduto dal veterinario, regole di tracciabilità Stampa
Venerdì 08 Febbraio 2013 10:12

Con la modifica dell' articolo 84 del Decreto Legislativo 193/2006, entrato in vigore con il decreto Balduzzi in novembre, il medico veterinario può consegnare al proprietario o all'allevatore di "animali non destinati alla produzione di alimenti le confezioni di medicinali della propria scorta che non sono state ancora aperte".

E cosa deve fare il veterinario per registrare i farmaci veterinari ceduti per la terapia, utile al fine della rintracciabilità del farmaco?

Ecco la risposta su Amnvi oggi