Equidi NDPA e DPA, confezioni distinte Stampa
Martedì 05 Marzo 2013 11:18

Il Ministero della Salute chiarisce come dovranno essere in futuro le confezioni dei farmaci veterinari per equidi DPA e NDPA.

Nella nota ministeriale "Confezioni distinte per medicinali veterinari attualmente destinati agli equidi DPA" si evidenzia come nel 2012 “sono state richieste numerose variazioni di specie dalla categoria DPA a non DPA. Tale situazione potrebbe portare ad una inevitabile diminuzione di disponibilità di principi attivi registrati per gli equidi destinati alla produzione di alimenti (DPA), con il conseguente incremento dell’uso in deroga”.

Per questo il Ministero ha deciso che per i medicinali veterinari destinati ad equidi DPA e non DPA  le confezioni dei farmaci dovranno essere chiaramente distinguibili. Dovrà essere presentata una richiesta di nuova confezione per gli equidi non DPA nella quale potrà essere richiesto anche un nuovo regime di dispensazione.