Combattere i farmaci contraffatti Stampa
Mercoledì 29 Febbraio 2012 15:15

Un alleanza per combattere il mercato nero dei farmaci veterinari contraffatti in Africa

I Medicinali contraffatti mettono a repentaglio la salute degli animali e la sicurezza alimentare e mai come ora per risolvere il problema è necessario definire delle monografie del farmaco.

La Food and Agriculture Organization (FAO) e la Federazione Internazionale per la Salute Animale (IFAH) stanno lavorando per stabilire le prime monografie per i farmaci utilizzati nel trattamento della tripanosomiasi animale africana, comunemente noto come nagana.

Nagana è una malattia animale mortale capace di decimare le mandrie, trasmessa dalla puntura della mosca tse-tse e altri insetti succhia-sangue. Si stima che sia la causa di perdite economiche che arrivano fino a 4,5 miliardi di dollari ogni anno in tutto il mondo.

 

"L'uso di farmaci non conformi per il trattamento di nagana non solo porta a una cattiva protezione dalla malattia, ma consente anche l'evoluzione della forme più severe, con ceppi farmaco resistenti quando vengono utilizzate dosi insufficienti di farmaco", ha affermato il capo Ufficiale Veterinario e direttore del Servizio Sanità Animale della FAO, Juan Lubroth "e può costituire una minaccia per la salute umana se si accumulano residui chimici nocivi nei prodotti a base di carne o latticini che entrano nella catena alimentare."

Secondo le stime IFAH, il valore del mercato ufficiale per i farmaci veterinari in Africa si aggira all’incirca sui 400 milioni di dollari all'anno. Ma altrettanto viene stimato il valore per i farmaci non regolari e di bassa qualità facilmente reperibili sul territorio.

Per affrontare il problema, la FAO e IFAH hanno presentato una domanda all'Organizzazione mondiale per la Salute Animale (OIE) per iniziare la registrazione ufficiale delle prime monografie dei due farmaci efficaci contro i parassiti responsabili della malattia.

Le monografie conterranno i dosaggi adeguati dei principi attivi, i livelli consentiti di impurità, la metodica di produzione e il corretto uso.

In tal modo si avrà un riferimento sicuro per valutare la qualità dei medicinali veterinari e come verifica da parte delle autorità nazionali sulla conformità alle normative.

Per tutti i dettagli: FAO