FOFI, stupefacenti e la ricetta sbagliata Stampa
Mercoledì 29 Agosto 2012 11:16

Veterinaria: il pasticcio dell'approvvigionamento stupefacenti

di Marco Ternelli.

Tratto oggi un argomento che avrei dovuto trattare settimane fa (data dell'uscita della notizia di cui sto per parlare), ma lavoro e altri post hanno avuto la precedenza.

Nell'ultimo mese una circolare della FOFI (la numero 8016 del 25/07/2012) ha scatenato molti crucci tra farmacisti e medici veterinari a proposito dell'approvvigionamento per scorta di farmaci stupefacenti e psicotropi da parte di strutture veterinarie.

In particolare, il problema è nato dal fatto che la circolare sostiene che per approvvigionarsi di alcuni farmaci stupefacenti (es.) morfina fiale, Ketamina, ecc... il veterinario deve redigere la richiesta mediante la Ricetta Ministeriale A Ricalco!!

Intendiamoci: non la Ricetta Non Ripetibile in Triplice Copia Veterinaria (quella bianca, gialla, rosa blu), ma proprio la Ricetta Ministeriale a Ricalco (o RMR o Ricetta Autocopiante)!! Quella che il 99% dei veterinari NON ha.

Da dove nasce il il problema? I veterinari hanno sempre sbagliato a redigere una richiesta in 3 copie? Noi farmacisti abbiamo sempre sbagliato nello spedire tali richieste? E' forse cambiata la legge?

No, ed è qui il problema: la legge è rimasta la stessa, "semplicemente" è stato commesso un errore di trascrizione...

La circolare 8016 della FOFI recita (in grassetto il testo di interesse):

Per quanto di interesse dei farmacisti, si rammenta che, in base a quanto previsto dall’art. 84 del DLgs 193/2006, l’approvvigionamento dei medicinali ad uso veterinario contenenti stupefacenti avviene, per i medicinali stupefacenti di cui alla tabella II, sezione A, del DPR 309/1990, mediante ricetta speciale stupefacenti “a ricalco” e, per tutti gli altri, mediante ricetta veterinaria non ripetibile in triplice copia.

Lo dico chiaro e tondo: qui qualcuno ha TOPPATO! :)

 

Continua la lettura su Farmalegge del Dr. Ternelli